Serie B: la strada si fa in salita per lo United

Stampa

Nella trasferta romana contro la Aemme Savio, non è bastata una buona prestazione alla formazione apriliana del tecnico Serpietri per portarsi a casa i tre punti e uscir fuori dalla zona calda della classifica. Al PalaLevante, lo United Aprilia cade per 3-2 al termine di una gara nervosa e con non poche incertezze arbitrali. Le reti apriliane sono state messe a segno da Barbarisi e Armenia.

Saluto Savio United

Si sapeva dell’importanza della partita e, lo United Aprilia è scesa in campo con il giusto appiglio arginando al meglio le sfuriate del Savio, e l'estremo difensore Michael Filippini è stato fondamentale a negare la rete con due interventi prodigiosi. Allo United Aprilia invece, è la traversa a dire di no su una bella conclusione di Edoardo Savi. Partita ad alta tensione, con la terna arbitrale preoccupata più a gestire i nervi dei giocatori che lo svolgimento lineare della partita, ma il risultato lo sbloccano i padroni di casa al 13’30’’ con Di Giuseppe che chiude al meglio uno scambio in velocità su una palla imbucata. Da registrare a 30’’ secondi dalla fine del primo tempo, il tiro libero parato da Filippini a Medici e l’espulsione affrettata di Francesco Pacchiarotti. La prima frazione di gioco si chiude con il risultato di 1-0 a favore dei padroni di casa.

Filippini

Il secondo tempo si apre con lo United Aprilia in campo in inferiorità numerica e, dopo 50’’ secondi subisce il raddoppio sempre ad opera di Di Giuseppe. Dopo 1’24’’, la terna arbitrale continua nella gestione confusionaria della gara e regala il secondo cartellino giallo a Pezzini per un fallo alquanto dubbio e adesso è il Savio a dover gestire l’inferiorità numerica. Una United riversata in attacco ma, l’estremo difensore di casa, è decisivo in un paio di occasioni negando così la via della rete agli uomini di mister Serpietri. A 6’ dal termine, mister Serpietri schiera il portiere di movimento e accorcia le distanze con la rete di Barbarisi al 14’22’’. United in pressione sempre con il portiere di movimento ma, su una palla forzata, Filipponi è il più lesto ad intercettarla e a depositarla in rete a porta vuota al 16’25’’. I pontini continuano nell’intento di riprendere il risultato e, al 18’40’’ si portano sul 3-2 con la rete di Armenia. A 5’’ dal fischio finale capita, sui piedi di Diguinho, la palla del pareggio ma Apollonio compie la parata che vale i tre punti per la sua squadra.

"Usciamo sconfitti dal confronto con il Savio e ne prendiamo atto ma per loro ha influito la spinta del loro pubblico che è stato l’uomo in più in campo e che forse, ha condizionato anche l’operato dei direttori di gara" – queste le parole a fine match del Dirigente Sergio Roma.

Mister Serpietri però, è comunque soddisfatto della prestazione dei suoi ragazzi: “I miei ragazzi sono stati in partita fino alla fine, gestendo al meglio le imperfezioni arbitrali e le provocazioni avute sia in campo che fuori. Una indecisione ci è costata cara, ma sono contento della prestazione. Adesso dobbiamo lavorare per arrivare pronti alla sfida casalinga dell'8 Dicembre contro l'Italpol."
Il prossimo sabato ci sarà un'altra sosta dove, la formazione del tecnico apriliano potrà lavorare con tranquillità per arrivare preparati alla sfida del PalaRosselli contro la corazzata Italpol.

 

 

 

Edit: Marco Olivieri
(Ufficio Stampa United Aprilia)

Joomla SEF URLs by Artio